Lorenzo Guzzoni

Puoi ascoltare Lorenzo Guzzoni al festival Settenovecento 2021:
– domenica 20 giugno alle 20.45: Italiana. Concerto sinfonico.

 

Si è diplomato con il massimo dei voti sotto la guida del M° Primo Borali. L’incontro con grandi insegnanti quali Karl Leister, Thomas Friedli, Walter Boykens, Yohannes Peitz, Hans Deinzer è stato estremamente importante per la sua formazione. Ha vinto i seguenti premi: Primo premio al Concorso Internazionale di Stresa (in entrambi le categorie Duo e Solista), rimo premio al Concorso Internazionale di Ancona, primo classificato al Concorso Nazionale per la cattedra di Clarinetto nei Conservatori di Musica. Dal 1986 al 1989 è stato Primo clarinetto del Teatro alla Scala di Milano ed è stato scelto da Sergiu Celibidache come Primo clarinetto dell’Orchestra dello Schleswig – Holstein Festival. Collabora in Italia e all’Estero con gruppi da camera quali American String Quartett, Kegelstatt Trio (con il quale ha registrato tutta l’Opera per clarinetto, viola e pianoforte) e musicisti come Sergio Azzolini, Maurice Bourgue, Buno Canino, Radovan Vlatkovic. Come solista ha suonato con l’Orchestra della Radio di Milano, Chamber Orchestra of Bristol, l’orchestra da camera di Trento Ensemble Zandonai. Con I Solisti Veneti, dei quali è Primo clarinetto dal 1994, si è esibito in qualità di solista in più di 57 Paesi e nei principali Festival internazionali (Salisburgo, Mostly Mozart di New York, Musikverein Vienna, Sala Tchaikovsky di Mosca, etc.). Sempre con I Solisti Veneti ha all’ attivo registrazioni radiofoniche, televisive e discografiche. Nel 2008 è stato invitato a ricoprire il ruolo di primo clarinetto nella prestigiosa orchestra Concertgebouw di Amsterdam. Ha inciso i Concerti di Rossini per la casa discografica ARTS e incide anche per la Sony. Insegna clarinetto di ruolo presso il Conservatorio “Francesco Antonio Bonporti” di Trento.