Filippo Lama

Puoi ascoltare Filippo Lama al festival Settenovecento 2021:
– venerdì 18 giugno alle 20.45: Da est a ovest. Concerto sinfonico
– domenica 20 giugno alle 20.45: Italiana. Concerto sinfonico
– lunedì 21 giugno alle 20.45: Il giovane Mozart

 

In seguito al diploma ottenuto con il massimo dei voti e la lode, Filippo Lama affronta un percorso di perfezionamento con rinomati maestri quali Corrado Romano, Paolo Borciani, Franco Rossi, Franco Gulli ed Enrica Cavallo.
Dal 2014 è tutor dei violini e spalla dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza.
Dai primi anni ‘80 collabora con l’Orchestra del Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo, di cui per una decina d’anni è stato violino di spalla e solista. Ricopre il medesimo ruolo anche con vari altri prestigiosi complessi strumentali – Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra “Arturo Toscanini” di Parma, I Pomeriggi musicali di Milano – con i quali si è esibito in importanti sale d’Europa e America. In particolare, dal 1996 al 2006 è stato violino di spalla e solista dell’Orchestra Stabile “G. Donizetti” di Bergamo. Dal 2007 è direttore artistico e Konzertmeister dell’Orchestra da Camera di Brescia.
Ha collaborato con artisti della scena internazionale, tra i quali Alexander Lonquich, Umberto Benedetti Michelangeli, Paolo Bordoni, Antonio Ballista, Bruno Canino, Enrico Bronzi, Dora Schwarzberg, Wolfram Christ, Pavel Berman, Giovanni Angeleri, Antonio Ballista, Bruno Canino.
Dedica buona parte della propria attività artistica alla musica da camera. In formazione di duo violino-pianoforte è risultato vincitore di vari concorsi nazionali ed internazionali, e, nel corso di oltre vent’anni di carriera, ha tenuto numerosi concerti per importanti festival e società musicali, proponendo un vasto repertorio sonatistico che spazia da Mozart a Grieg, da Schumann a Frank, da Beethoven a Brahms, da Haydn a Debussy, da Mendellsohn a Ravel, da Poulenc a Hindemith.
Effettua regolarmente concerti in varie formazioni cameristiche (trio, quartetto, quintetto), realizzando anche incisioni discografiche apprezzate dalla stampa specializzata e registrazioni radiofoniche e televisive. Nel 2009, insieme con il violoncellista Stefano Guarino e il pianista Riccardo Zadra, fonda l’Hèsperos Piano Trio.
All’attività concertistica affianca quella didattica: dal 1983 è titolare della cattedra di violino al Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia.