Christine Busch

Nata a Stuttgart, si forma a Mössingen/Tübingen.

Successivamente studia violino con Wolfgang Marschner e Rainer Kussmaul a Freiburg, Boris Kuschnir a Vienna e Nora Chastain a Winterthur.

Parallelamente inizia la sua collaborazione con il Concentus Musicus Wien e Nikolaus Harnoncourt, un’esperienza che ha lasciato un segno profondo nella sua formazione; in aggiunta, collabora con la Chamber Orchestra of Europe e la Freiburger Barockorchester.

Da allora porta avanti una fruttuosa carriera da solista e musicista da camera sia su strumenti moderni che con violino barocco, suonando in stagioni e festival in Europa, USA, Giappone e Australia.

Particolarmente felice è il sodalizio con Philippe Herreweghe e il Collegium Vocale Gent (Konzertmeisterin) e con Kay Johannsen a Stoccarda.

Si esibisce regolarmente anche con l’Epos Ensemble in Austria.

Christine Busch ha numerose incisioni al suo attivo, per harmonia mundi france, Dabringhaus e Grimm, e cpo, registrazioni con l’Akademie für Alte Musik Berlin, Camerata des 18. Jahrhunderts, e Salzburger Hofmusik. Dal 1997 al 2007 effettua principalmente con Ensemble Explorations una serie di registrazioni per harmonia mundi france su strumenti storici (Rossini Sonate per archi, Boccherini Quintetti per archi, Ottetto di Mendelssohn e Dvorak Quintetto con pianoforte e Bagatelle).

Del 2003 sono le Sonate di J. S. Bach per violino e clavicembalo (Kay Johanssen) per Carus Verlag Stuttgart e del 2005 i Quartetti di Joseph Martin Kraus con il suo quartetto (Salagon Quartett), sempre su strumenti storici. Premiato dalla critica, il successivo CD “Sei Solo” del 2013, con le Sonate e Partite di J. S. Bach, è pubblicato dall’etichetta “Phi” di Philippe Herreweghe.

Dal 1997 al 2000 Christine Busch è stata docente alla Hochschule der Künste Berlin, mentre dal 2000 insegna alla Hochschule für Musik und darstellende Kunst  di Stoccarda.

Per saperne di più: www.christine-busch.de

 

Al festival puoi ascoltare Christine Busch: