Antonio Valentino

Puoi ascoltare Antonio Valentino al festival Settenovecento 2021:
– sabato 19 giugno ore 20.45: Stabat Mater. Tutto cominciò con un pellegrinaggio.

 

Diplomato in pianoforte presso il Conservatorio G.Verdi di Torino (1989) e in musica da camera al Conservatorio di Vienna (1995) ottenendo in entrambi i diplomi il massimo dei voti e la lode. Si è perfezionato in musica da camera per tre anni presso il Conservatorio di Vienna con il Wiener Schubert Trio grazie ad una borsa di studio della De Sono e, sempre in musica da camera alla Scuola di musica di Fiesole e alla Scuola di Duino con il Trio di Trieste, dove, al termine di tre anni di studio, ha conseguito il diploma di merito. Da sempre volto alla musica da camera è fondatore nel 1989 del Trio Debussy. In ventinove  anni di musica il repertorio del trio comprende 170 opere da Mozart ai giorni nostri, 30 delle quali eseguite in prima assoluta. Con il Trio Debussy è vincitore del primo premio assoluto al Concorso Internazionale per complessi da camera “Premio Trio di Trieste”(1997) (in giuria:Alexander Lonquich,Germania;Martin Lovett,Inghilterra;Boris Bekhterev, Russia; Piero Farulli, Italia; Valentin Gheorghiu, Romania; Takaya Urakawa, Giappone e Renato Zanettovic, Italia) fra 72 formazioni da camera provenienti da tutto il mondo. Sempre con il trio ha conseguito il secondo premio al concorso “Gui” di Firenze (1995). Nel settembre 1994 il Trio Debussy è stato eletto dall’Unione Musicale di Torino complesso in residence, un progetto di durata triennale che lo ha visto ospite costante nella stagione dei concerti torinese presso la quale ha eseguito più di 30 opere diverse. Con l’associazione Unione Musicale di Torino ha collaborato e collabora a moltissimi progetti l’ultimo dei quali sarà Atelier Schubert che lo vedrà impegnato nell’esecuzione di numerose opere da camera schubertiane tra le quali i trii con pianoforte e Atelier Parigi nella quale affronterà il repertorio da camera francese fra ‘800 e ‘900. Ha fatto parte del progetto “Concertiamo” promosso dal Cidim teso a promuovere i più promettenti giovani complessi italiani grazie al quale ha fatto decine di concerti in Italia. Centinaia sono in concerti da camera che ha svolto per alcune delle più prestigiose società italiane ed estere tra le quali:?Società del Quartetto di Milano (Sala Verdi del Conservatorio), Società dei Concerti di Trieste (Politeama Rossetti), Amici della Musica di Firenze (Teatro La Pergola), Chigiana di Siena, Amici della Musica di Palermo (Politeama Garibaldi), Amici della Musica di Verona (Teatro), “GOG” di Genova (Teatro Carlo Felice) ,”IUC” di Roma, Società Filarmonica di Trento, Bologna Festival, Camerata Musicale Barese, Festival “Danubio”di Monfalcone, Stagione del Teatro Chiabrera di Savona (Teatro) , Società Etnea di Catania, Amici della Musica di Perugia (teatro Morlacchi), Stagione “Barbara” di Pescara, Stagione “Lipizer”di Gorizia, Società Filarmonica di Rovereto, Associazione “Scarlatti”di Napoli (Conservatorio), Cappella Paolina del Quirinale di Roma (in diretta radiofonica), Societad Filarmonica di Valencia, Societad Armonia di Buenos Aires (Colieseum), Sala Heercules di Monaco e molte altre ancora. Ha inoltre tenuto due concerti al teatro “Coliseum” di Buenos Aires. Appuntamenti di particolare prestigio sono stati inoltre il debutto alla Grosser Saal del Musikverein di Vienna con il Triplo Concerto di Beethoven e l’esecuzione del Concerto dell’Albatros di G.F.Ghedini con l’Orchestra Nazionale di S.Cecilia diretta da J.Tate con 3 concerti nel nuovo Auditorium di Roma. Fondatore del Laboratorio ensemble (gruppo a formazione variabile) ha collaborato per 4 anni a diversi progetti promossi dal Teatro Regio di Torino tra i quali la prima italiana di Man and Boy di M. Nyman, fra i progetti del Piccolo Regio Laboratorio 2 lo hanno impegnato in qualità di arrangiatore/esecutore. Da sempre attento e curioso verso nuovi repertori ha creato nel 2005, insieme ai colleghi del trio, il Festival “Tra Futuro & Passato” nel quale il pubblico ha potuto ascoltare nuove opere contemporanee. Nel corso del Festival sono stati eseguiti 23 nuovi trii scritti appositamente per il Trio Debussy. Ha registrato diversi cd tra i quali: l’integrale per violino e pianoforte di S.Prokovief in duo con il violinista F. Von Arx (disco premiato con 5 stelle dal sito internet prokofiev.org), il cd “Complicity” con il gruppo Manomanouche, il cd “Valzer” con il fisarmonicista A. Fantino, un cd di musiche di Willy Merz in duo e in sestetto con l’oboista Maurice Bourgue e un cd di autori vari con il Trio Debussy. E’ in uscita il primo di una serie di cd con i capolavori del repertorio per trio nel quale il Trio Debussy eseguirà il trio di Ravel e il trio op.100 di Schubert in edizione integrale. Suona in numerosi gruppi da camera tra i quali il Doppio Quintetto di Torino, il Quintetto di fiati delle prime parti della Rai, il Fiarì Ensemble, e in duo con Ryszard Groblewsky (prima viola dell’Orchestra da camera di Zurigo) Olga Arzilli (ex prima viola della Scala di Milano) Simone Briatore (prima viola dell’Orchestra Nazionale di S. Cecilia), Giampaolo Pretto (primo flauto dell’Orchestra Nazionale della Rai), Piergiorgio Rosso, e in duo pianistico con Claudio Voghera. Con il Trio Debussy ha eseguito in concerto cicli di opere integrali di Beethoven, Mozart, Schubert, Brahms e Dvorak. Dal 1997 è docente in ruolo di musica da camera e attualmente insegna presso il Conservatorio di Musica “G.Verdi” di Torino. Per la casa Ricordi ha pubblicato: “ I miei primi pezzi per pianoforte” vol.1 pianisticheperprincipianti nr.140091 2010 “ I miei primi pezzi per pianoforte” vol.2 pianistiche per principianti nr. 140327 2011 antologia di 50 opere antologia di 50 opere Ha tenuto stage di musica da camera presso i Conservatori di Brescia e Cuneo ed è docente presso l’Accademia di Musica di Pinerolo. Dal 2009 è autore e consulente di libri per la casa musicale Ricordi/Hal Leonard. “ Il mio primo Satie” vol. 1 antologica di 13 brani per pianisti principianti E.R. 2965 2011?“ Il mio primo Satie” vol. 2 antologica di 9 brani per pianisti principianti E.R.2966 2011 In qualità di arrangiatore e trascrittore ha curato spettacoli per il Teatro Regio di Torino (www.Moz@rt, Brundibar) gli Amici della Musica di Mestre (Il Carnevale degli Animali di Saint-Saens versione per 4 mani e ensemble), l’Unione Musicale di Torino (Le Boeuf sur le toit e Scarmouche di Poulenc nella versione per ensemble da camera), il Festival Debussy di Brescia (Le Boeuf sur le toit di Poulenc nella versione per ensemble da camera) e molte altre istituzioni concertistiche.